Dal sito del Bicycle Mobility Forum…

"Il Bicycle Mobility Forum comunica a tutti l’annullamento delle date di Maggio previste alla Città dell’Altra Economia  (30-31 Maggio – 1 Giugno).  La discussione sul BMF in questi mesi ha portato uno stop dei lavori di Maggio e di conseguenza a sviluppare una maggiore discussione sul Forum On Line riguardo anche le modalità di partecipazione."

  1. 2 Commenti to “Dal sito del Bicycle Mobility Forum…”

  2. Da cuoredicane su 26 Feb 2008

    Cari ciclonauti,
    In qualità di amici ciclisti, ti prego di venire a gettare un occhio al mio blog.
    Dopo un post in cui ho avuto il coraggio di dire la mia in merito ai SUV e ai loro conducenti, mi sono ritrovato nel mirino della Federazione Italiana Fuoristradisti. I suoi aderenti puntualmente visitano il mio blog e mi ricoprono di ingiurie e di minacce (anche di morte).

    A questo link trovi tutto quanto: http://cuoredicane.ilcannocchiale.it/?r=111777

    I signori fuoristradisti discutono amorevolmente sul mio conto su un loro forum in questi termini:

    http://forum.fuoristrada.it/messages/9/262552.html
    http://forum.fuoristrada.it/messages/9/263213.html

    e, ciliegina sulla torta:
    http://forum.fuoristrada.it/messages/9/263432.html

    Sono perfettamente cosciente di essere andato per primo sul pesante e di avere provocato una reazione, ma non credete che qui si stia esagerando? Lasciatemi un saluto per presa visione.

    Cordialmente,

    Cuoredicane.

  3. Da ciclobertuccia su 28 Feb 2008

    Caro CuorediCane,

    ho visitato il tuo sito..ho letto i commenti. La libertà di parola è un diritto fondamentale che possono esercitare tutti, anche coloro che per affermarsi hanno bisogno di limitare la libertà di movimento e la sicurezza delle persone e dei ciclisti. E’ un diritto che possono esercitare anche coloro che con prepotenza e presunzione si pongono su un piedistallo e guardano il mondo dall’alto del loro SUV e dal basso della loro intelligenza e del loro individualismo. Non hanno capito che anche loro con il loro inquinamento sono la causa di terremoti e alluvioni da cui però si/ci dovrebbero proteggere! Per questo lasciali parlare…il loro blaterale meschino è direttamente proporzionale ai soldi che buttano in assicurazione, bolli, benzina e lamiera. Noi non abbiamo bisogno di nessun piedistallo su cui salire, continuiamo spavaldi la nostra velorution.Non vale la pena sprecare tempo e parole per alimentare il loro “fuoco di rabbia” e i loro miseri insulti, vale la pena continuare la nostra battaglia per arrivare alla proibizione dei VEICOLI INGOBRANTI. Li metteremo di fronte al fatto compiuto un giorno.

    ci si vede in strada…

    Ilaria

Inserisci un commento

Associazione Culturale "Ciclonauti" fisso: 06/69920361 mobile: 324/8685175
Sede legale ed operativa: via Baccina 37, Mercato Rionale Monti, 00184 Roma
C.F. 97405640588